PROFONDO ROSSO

La questione della piscina comunale di Lodi, da tempo oggetto di nostre interrogazioni (quasi mai risposte), è tornata a regalare nuove preoccupazioni. Finalmente, grazie al commissario della Coop Iter di Ravenna, sono stati resi noti alcuni dati sulla gestione della piscina: al netto del mutuo e del contributo di 300.000 euro del Comune, la piscina ha chiuso i conti con circa 350.000 euro di buco. Un dato che contraddice completamente ciò che il Sindaco Uggetti e l’assessore Premoli hanno fatto intendere per mesi: ossia che tutto andasse bene, che non ci fosse nulla di cui preoccuparsi. Bene: precisiamo che, fin da subito, l’operazione ci era sembrata sproporzionata per una realtà come quella di Lodi ed essa, con l’avanzamento dei lavori, si  è rivelata sempre più difficoltosa, con significativi ritardi nella consegna della struttura che sono al momento, grazie al nostro esposto, sotto esame della Corte dei Conti.

A questo si aggiunge la notizia che la piscina sia ora praticamente in vendita: ci chiediamo quindi chi sia il cavaliere bianco disposto a spendere 600.000 euro per acquistare le quote di ITER e salvarla – visto che di salvataggio si tratta – più altri 350.000 euro per coprire il buco del bilancio di quest’anno, che è pari a circa il 50% del capitale di Sporting Lodi. Il tutto contingentato dall’urgenza di saldare gli impegni presi con la banca (ammortamenti e rate del mutuo) entro il 31 dicembre 2014. Insomma, che fine farà il grandioso progetto della piscina? Se qualcuno ci metterà mani (e soldi), chi sarà? E data la dubbia sostenibilità finanziaria del progetto dimostrata ci chiediamo quale sia il tornaconto che possa spingere qualcuno a subentrare, dato che non c’è margine di profitto? Ribadiamo, pertanto, la nostra assoluta perplessità sulla sostenibilità della gestione e la preoccupazione che, a conti fatti, saranno ancora una volta i cittadini a dover metter mano al portafoglio. A questo si aggiunge la gravità dei silenzi dell’assessore Premoli e del sindaco Uggetti, quest’ultimo fresco di una serie di scene mute al Consiglio di giovedì 27 novembre: alla domanda se Astem spa subentrerà in Sporting Lodi per la gestione della piscina, il Sindaco ha preferito tacere. Un silenzio che secondo noi parla piu’ di mille parole.

 

++++ Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo! ++++

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>