QUANTO CI E’ COSTATO QUESTO RICICLO DI IDEE?

Porta a Porta Lodi

Da alcuni giorni il Comune di Lodi è rincominciata l’avventura della raccolta porta a porta.

Il MoVimento 5 Stelle di Lodi chiede alla Giunta, al Sindaco, all’allora assessore all’ambiente (ovvero l’attuale Sindaco Uggetti) come mai nel 2015 si è ripreso un modello che era stato abbandonato nel 2009.

Pur condividendo l’obbiettivo di una migliore differenziazione dei rifiuti, abbiamo forti perplessità su come il Comune sta gestendo la raccolta dei rifiuti nella nostra città, e la mancanza di un piano di medio termine è un esempio palese di come stiano brancolando nel buio.

  1. Chiediamo quindi come mai nel 2009 il Comune decise di abbandonare la raccolta porta a porta per tornare ai cassonetti, mentre ora, nel 2015, si decide di ripassare gradualmente al porta a porta.

    Dal 2011 al 2015 il tasso di differenziazione è rimasto invariato intorno al 50%, e la normativa nazionale prescriveva un 65% da raggiungersi entro il 2012.

  2. Quanto costò nel 2009 la realizzazione del sistema a cassonetti?

  3. Chi erano il Sindaco, il Presidente, il Direttore di Astem e l’assessore all’ambiente di allora?

  4. Oggi dalla dismissione dei cassonetti Astem ci guadagna o ci perde?

  5. Quanto ricava Astem dalla vendita dei rifiuti riciclati dai cittadini con il porta a porta?

    Nell’opuscolo informativo inviato dal Comune in questi giorni parlano appunto di risorse consistenti provenienti dalla vendita di questi materiali. In nome però della trasparenza mancata si guardano bene dal diffondere questi dati.

 

 

PS: Abbiamo inviato questo comunicato anche a Il Cittadino, il quale su 5 domande ce ne ha pubblicata metà della prima… Le nostre domande erano brevi e chiare, e il punto principale è:

“Quanto ci è costato questo riciclo di idee?”porta-a-porta

 

++++ Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo! ++++

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>