MAGGIORANZA DISERTA LA COMMISSIONE SUI DATI DEL PORTA E ISOLA CAROLINA

Non ci sono altre parole per descrivere quello che è successo ieri sera in commissione ambiente, saltata senza preavviso per mancanza del numero legale perché tutti i consiglieri di maggioranza erano assenti.

All’ordine del giorno si sarebbe dovuto discutere di due temi su cui l’amministrazione comunale pare avere le idee molto confuse e poca voglia di confrontarsi: la raccolta porta a porta e la riqualificazione dell’Isola Carolina.

L’assessore Ferrari, assente anche lui come tutta la maggioranza, avrebbe dovuto presentare i primi dati sulla raccolta differenziata, tema che negli ultimi mesi era stato al centro di aspre polemiche da parte nostra per mancanza di trasparenza. Dati che ieri non sono stati presentati perchè secondo la maggioranza era “prematuro parlarne” ma che a Luglio, dopo solo 14 giorni di raccolta porta a porta, furono sbandierati per millantare un successo inesistente e che furono presto smentiti da noi stessi attraverso una semplice comparazione di quanto dichiarato dal Comune. Il tempo è stato clemente e quest’ennesima fuga dal dialogo conferma quanto dicemmo a fine Luglio.

Poteva e doveva quindi essere un’occasione di chiarimento, ma invece hanno dimostrato ancora una volta quanto ci poco ci tengano ad informare realmente i cittadini. Nella loro ottica di democrazia partecipata, il cittadino deve solamente pagare, senza avere il diritto di chiedere conto dei risultati raggiunti.

Il secondo tema doveva essere quello del nuovo progetto di sistemazione del parco dell’Isola Carolina, tema anche questo al centro di forti polemiche dopo che il Comune ha annullato unilateralmente il vecchio bando e rifatto la gara.

Anche in questo caso ci saremmo aspettati delle risposte alle tante domande che da tanto e troppo tempo giacciono inascoltate, ma le nostre aspettative non hanno trovato alcun riscontro.

Ma a causa del comportamento irresponsabile e ridicolo dei commissari di maggioranza Bastici Albino (PD), Cassani Stefano (Lodi Comune Solidale), Vitelli Stefano (Simone Uggeti Sindaco), Baroni Stefania (PD), Restuccia Antonio (nel solco di Guerini), Ghizzoni Giovanni (gruppo misto, dopo che ha abbandonato Ncd per avvicinarsi alla maggioranza), i quali anziché sedersi ad un tavolo a discutere di temi importanti e sentiti, hanno preferito ancora una volta tenersi buona la poltrona e recitare la parte dei giullari di questo teatrino che oramai per colpa loro è diventato il comune di Lodi.

++++ Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo! ++++

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>