LODI (DOESN’T) LIKE BIKE

We Love bike Web

Il progetto bike sharing – we  love bike – è l’ennesimo esempio di come ancora una volta il Comune e la Provincia di Lodi abbiano lavorato con approssimazione e senza mostrare il minimo interesse verso il bene di Lodi e, slogan a parte, verso questa manifestazione.

Il Comune ha speso 29.300 euro dei contribuenti per un sistema di bike sharing (che in realtà è un noleggio a caro prezzo) senza mai verificare in itinere il funzionamento del progetto, nonostante già a Luglio alcuni articoli stampa avessero messo in luce il flop dei primi mesi del progetto.

Un flop trova conferma anche nei numeri di Ottobre che abbiamo chiesto al Comune di Lodi.
La stazione WE Love Bike che vedi nel Piazzale della Stazione è stata inaugurata il 30 marzo. Da allora sono stati effettuati 38 prelievi, venduti 6 giornalieri sganciati tramite smartphone, 2 abbonamenti annuali, 5 giornalieri da 4 ore e 2 da 8 ore per il weekend.

Numeri imbarazzanti che rivelano l’approssimazione con cui questa giunta lavora.

Hanno terminato di pubblicizzare il servizio due settimane prima dell’inizio di Expo

È  bastato andare sulla pagina facebook WeLoveBike Lodi (39 like) per vedere che l’ultimo post per pubblicizzare il servizio risale al 17 Aprile 2015.
E pensate che le biciclette avrebbero dovuto essere la punta di diamante dell’offerta turistica lodigiana !

Degli amministratori seri sarebbero corsi ai ripari già a Luglio.

I nostri invece hanno girato la testa dall’altra parte per non vedere il problema., e questi sono i risultati.
Dopo la partenza flop, com’è possibile che nessuno del Comune sia mai intervenuto per cercare di risistemare la cosa? Stiamo parlando di un servizio costato 30mila euro e mai pubblicizzato durante i 6 mesi di Expo, né sui social del gestore, né  sul sito del Comune e neanche sul portale turistico Explora.

Una settimana per contattare il numero verde del servizio clienti della società

Ulteriore prova del totale disastro di questo progetto, abbiamo provato diverse volte a contattare via mail e attraverso il numero verde l’azienda che eroga il servizio di bike sharing, ma per un’intera settimana nessuno ci ha mai risposto. Solamente questo Lunedì siamo riusciti a parlare con qualcuno, il quale però ci ha detto che il servizio di bike sharing non esiste nel Comune di Lodi!

Già… che fosse praticamente inesistente ce ne eravamo accorti anche noi. Peccato però che questo nulla ci sia costato 30mila euro!

Il problema non sono i soldi che non ci sono. Il vero problema sono quelli che li amministrano.
lodi-bike

bici-flop



 

Download (PDF, 214KB)

++++ Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo! ++++

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>