Bonifica Ex Cetem: dopo mesi ci sono solo promesse al vento

L’assessore Tadi promette 150mila euro per la bonifica della ex-Cetem entro Dicembre 2016, ma di promesse fino ad ora ne abbiamo già sentite troppe e quanto dichiarato dall’assessore contrasta con gli impegni presi dal Sindaco e dai vincoli imposti dalla legge.

La sua promessa infatti arriva dopo quella già disattesa del sindaco Uggetti, che a Dicembre 2015 dichiarava davanti alle telecamere della Rai, dopo mesi di pressioni del M5S, che entro poche settimane il Comune avrebbe bonificato l’area con rivalsa sul privato. Sono passati 4 mesi e non abbiamo ancora neanche un cronoprogramma degli interventi.

Se poi Tadi vuole fare delle promesse, dovrebbe anche formalizzarle con degli atti pubblici.
Basta con le solite parole al vento. Lo stesso Uggetti in più occasioni ha rimarcato il fatto che il Comune risponde solo con atti, ma ad oggi non c’è nessun documento che formalizzi le loro promesse.

La perizia commissionata dallo stesso Comune di Lodi nel Settembre 2015 inoltre impone la bonifica del sito entro Settembre 2016.

Non capiamo quindi con quale autorità Tadi abbia concesso un’ulteriore proroga sui tempi di intervento. La pericolosità del sito era peraltro già certificata da una perizia del 2012, in seguito alla quale l’ASL aveva imposto l’avvio della bonifica entro Marzo 2014, senza possibilità di ulteriori proroghe. Di tempo quindi ne è già stato sprecato fin troppo. E’ ora che quest’amministrazione si dia una mossa.
Sono anni che va in scena il teatrino dello scaricabarile, mentre quell’amianto continua a sgretolarsi a pochi metri dalle abitazioni e dall’asilo nido comunale inaugurato ad inizio 2015.

Le promesse disattese e i continui rimandi la dicono lunga sullo scarso interesse di questi amministratori per la salute dei cittadini lodigiani. Qui non stiamo parlando di scaramucce politiche, ma della salute di un territorio che purtroppo è in cima alle classifiche nazionali per le morti per tumore.

 

++++ Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo! ++++

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>