Ferrabini lasciata a marcire, il Comune pensi alla manutenzione

Il M5S è sollevato dal vedere che il Comune sia già al lavoro per garantire l’adeguamento e l’apertura del Belgiardino per il prossimo anno.

Esprimiamo invece forti preoccupazioni per le sorti della Ferrabini.

Dopo anni di servizio senza interventi di manutenzione consistenti e dopo un intero anno di abbandono, le condizioni dell’impianto appaiono veramente critiche. Basta passare di fianco alla piscina per accorgersene: le vasche sono completamente scrostate e piene di acqua putrida, le erbacce si stanno facendo strada tra il cemento rompendo tutte le superfici e alcuni attrezzi della piscina sono addirittura ancora lasciati arrugginire all’aperto.

Non sappiamo se il Comune abbia una stima dei costi necessari per rimettere a posto l’impianto, ma ci chiediamo se sia stata presa in considerazione l’idea di un affidamento più lungo, in maniera tale da invogliare i privati a partecipare al bando, potendo contare su un periodo di ammortamento più lungo su cui ripartire gli ingenti costi dell’investimento.

Temiamo che se anche il prossimo anno la piscina non verrà affidata, i danni dell’incuria e dell’abbandono aumenteranno esponenzialmente, rendendo di fatto l’impianto economicamente irrecuperabile. Se il Comune non procederà alla redazione di un bando, chiediamo che quantomeno intervenga per arrestare il degrado e limitare i danni, altrimenti Lodi perderà per sempre una piscina storica che fino all’anno scorso ha allietato le bollenti estati di migliaia di lodigiani.

++++ Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo! ++++

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>