Sporting Lodi e gli sconti IMU che non tornano

Nonostante il cambio di guardia in Broletto continuano a permanere diverse ombre intorno alla piscina Faustina.
Solo pochi mesi fa emerse dalla stampa, e non dal Comune, come Sporting Lodi, (la società che gestisce la Faustina) avesse un consistente debito nei confronti del Comune per il mancato pagamento dell’IMU per gli anni 2013, 2014 e 2015.

Ora abbiamo appreso che il Commissario ha finalmente deciso di procedere con la riscossione del debito, anche se, conti alla mano, ci sorgono spontanei alcuni dubbi leggendo le cifre citate dal Comune di Lodi.
Da una parte infatti c’è la società debitrice che dichiara di avere un debito di oltre 170 mila euro, di cui 120 mila euro di arretrati a cui vanno aggiunti 50 mila di sanzioni e gli interessi per i 3 anni di ritardo.
Dall’altra invece abbiamo il Comune di Lodi che ha richiesto il pagamento di circa 83mila euro, ben inferiore rispetto al debito dichiarato dalla società. Che fine ha fatto il restante debito che la società ha dichiarato di avere con il Comune e quindi con tutti i cittadini lodigiani?
Appare più che mai doveroso un chiarimento da parte del Commissario o del Comune in merito al valzer di cifre.

COMM1

Ci domandiamo inoltre per quale motivo il Commissario abbia proceduto con l’annullamento delle sanzioni per i 3 anni di arretrato. Il decreto citato prevede l’annullamento in caso di mancanza di dolo, nei casi di modulistica non idonea, oppure per cause di forza maggiore.
Dal momento che di cause di forza maggiore per fortuna non se ne sono verificate, se la modulistica non è stata ritenuta idonea dagli uffici comunali, l’annullamento delle sanzioni  dovrebbe riguardare tutte le imprese e i cittadini lodigiani, non solamente l’ormai tristemente famosa società che gestisce la piscina Faustina. Per quale motivo quindi si è scelto di non applicare alcuna sanzione a chi, per ben 3 anni, non ha pagato l’IMU?
Ricordiamo inoltre che sulle spalle della società pende un altro debito nei confronti di Sal per oltre 50mila euro di bollette dell’acqua non pagate, come rilevato e denunciato dal M5S pochi mesi fa.

Il M5S chiede un chiarimento tempestivo su questa vicenda perché non siamo disposti ad accettare ulteriori silenzi che in questi anni hanno caratterizzato la gestione delle vicende legate alla piscina Faustina.

++++ Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo! ++++

Un pensiero riguardo “Sporting Lodi e gli sconti IMU che non tornano

  • 30 ottobre 2016 in 6:50
    Permalink

    Bravi, bene bis bis bis.
    Noi dobbiamo pagare tutto, loro noooo………. ma siamo matti, hanno diritto agli sconti ! Se pagano ?
    Siamo proprio in un Paese di m…..
    Ha

    Risposta

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>